1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Italcementi, rotti i minimi di periodo l’ultima speranza è la tenuta di 5,46 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Pesanti a Piazza Affari le quotazioni di Italcementi. Le azioni del produttore di cemento, in flessione già da un paio di settimane, si stanno avvicinando con decisione agli ultimi decisivi supporti presenti in prossimità di area 5,50. Una rottura al ribasso complicherebbe seriamente il quadro tecnico di medio periodo. La società quest’oggi è penalizzata dal giudizio espresso da alcune banche d’affari, oltre ovviamente al sentiment generale del mercato. Credit Suisse ha portato il target price a 5 euro dal precedente 6 euro, confermando il neutral. Citigoup ha invece manifestato le sue preoccupazioni sulle più importanti società del settore del Vecchio Continente. Per gli esperti nei prossimi mesi le condizioni di mercato dovrebbero peggiorare, andando ad incidere negativamente sul mix di prezzi e costi. Da un punto di vista prettamente operativo la vicinanza ai minimi di agosto a 5,54 euro rappresenta sicuramente una notizia negativa: la violazione di tale soglia, specie se confermata dal cedimento del minimo di 5,4611 ereditato dall’ottobre del 1998, aprirebbe la strada a nuovi corposi ribassi. In tal senso, guardando anche il grafico trimestrale, si nota come sotto i 5,46 euro il target più naturale sarebbe rappresentato da un ritorno in area 4 euro,. Spostando l’orizzonte temporale su time frame più immediato, ossia utilizzando il grafico montly, si scopre che il primo target ribassista al cedimento di 5,46 euro si avrebbe a 5,10 euro. In tale area si porterebbe a compimento il pull back della trendline ribassista disegnata con il top di agosto 2007 e con il minimo di agosto 2009. In quest’ottica la strategia proposta prevede la vendita di 54,62 euro e lo stop sopra 5,95 euro.

Commenti dei Lettori
News Correlate
OPA

Italcementi: azioni revocate dalla quotazione dal 12 ottobre

Nell’ambito dell’offerta pubblica di acquisto obbligatoria totalitaria promossa da HeidelbergCement France, sono state portate in adesione 165.371.303 azioni ordinarie Italcementi, pari al 47,348% del capitale e all’86,087% delle azioni oggetto dell’offerta. Tenuto conto delle azioni portate in adesione all’offerta, delle azioni già detenute (45%) e di quelle acquistate al di fuori dell’offerta (4,008%), l’offerente detiene […]

OPA

Italcementi: HeidelbergCement supera il 90% del capitale al termine dell’Opa

L’Offerta pubblica di acquisto di HeidelbergCement sulla quota non detenuta di Italcementi si è chiusa con adesioni pari all’86,087% (165.371.229 azioni). Le azioni apportate corrispondono al 47,3% del capitale complessivo che, sommandosi al 45% già detenuto, permettono al gruppo tedesco di oltrepassare il 90% (92,3%). Superata la soglia del 90%, HeidelbergCement procederà ora all’obbligo di […]

HeidelbergCement-Italcementi: Commissione Ue approva fusione ma dovrà cedere attività in Belgio

La Commissione europea ha approvato la proposta di acquisizione del gruppo italiano Italcementi, attivo nella produzione di materiali per l’edilizia, da parte del suo concorrente tedesco HeidelbergCement. L’approvazione è subordinata alla vendita, da parte di HeidelbergCement, dell’insieme delle attività di Italcementi presenti in Belgio. “Le attività delle imprese sono caratterizzate da significative sovrapposizioni in Belgio […]

Italcementi: eletto il nuovo Cda, Pesenti confermato amministratore delegato

L’assemblea ordinaria degli azionisti Italcementi ha approvato oggi il bilancio di esercizio e ha eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione per il triennio 2016-2018. Da una nota si apprende che il nuovo direttivo sarà formato da Giulio Antonello, Giorgio Bonomi, Victoire de Margerie, Lorenzo Renato Guerini, Italo Lucchini, Maria Martellini, Carlo Pesenti, Giampiero Pesenti, Claudia […]

Italcementi: eletto il nuovo Cda, Pesenti confermato amministratore delegato

L’assemblea ordinaria degli azionisti Italcementi ha approvato oggi il bilancio di esercizio e ha eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione per il triennio 2016-2018. Da una nota si apprende che il nuovo direttivo sarà formato da Giulio Antonello, Giorgio Bonomi, Victoire de Margerie, Lorenzo Renato Guerini, Italo Lucchini, Maria Martellini, Carlo Pesenti, Giampiero Pesenti, Claudia […]