1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

It Holding: nuovo filone d’inchiesta a Milano, spunta l’ipotesi aggiotaggio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nuovo filone d’inchiesta della procura di Milano sul gruppo It Holding, la società dell’alta moda che vanta tra i suoi marchi griffe blasonate come Just Cavalli, Gianfranco Ferrè, Versace e Galliano finita in amministrazione straordinaria. Con l’avvio delle indagini a Milano, si legge nel quotidiano “La Repubblica”, si ripropone lo schema Parmalat: ovvero, una procura indaga per gli eventuali atti di bancarotta e falso in bilancio, un’altra per aggiotaggio. A dividersi i compiti saranno rispettivamente la procura di Isernia, già attiva e competente perché lì ha sede la società, e la procura di Milano, chiamata in causa perché nel capoluogo lombardo ha sede la Borsa Italiana, il listino sul quale It Holding era quotata. Lo scorso 12 febbraio la società aveva chiesto di usufruire della legge Marzano, dopo non esser riuscita a far fronte ai propri debiti, in particolare al pagamento di una rata di un prestito da 108 milioni. Il passivo si aggira intorno ai 600 milioni di euro e a occuparsi della gestione sono stati chiamati dal ministro per le Attività produttive, Claudio Scajola, i tre commissari Stanislao Chimenti, Andrea Ciccoli e Roberto Spada. L’operatività è stata garantita da un finanziamento di 30 milioni sottoscritto pariteticamente da Intesa Sanpaolo, Unicredit, Popolare di Milano, Banco Popolare e Popolare di Vicenza ed è stato avviato un piano di cessioni.