1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Istat, inflazione italiana all’1,7% a marzo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nel mese di marzo, l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (Nic) ha mostrato una variazione positiva dello 0,2% rispetto al mese di febbraio e dunque su base mensile e una variazione del +1,7% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente e quindi su base annua. Lo rende noto l’Istituto nazionale di statistica (Istat), che ha diffuso proprio questa mattina gli indici provvisori.


Diverse invece le variazioni dell’indice armonizzato dei prezzi al consumo (Ipca), che viene calcolato dall’Istat considerando anche i prezzi che presentano riduzioni temporanee (sconti, saldi, vendite promozionali, ecc.) e pertanto può evidenziare una dinamica differente da quella dell’indice Nic. L’Ipca, secondo le stime provvisorie, nel mese di marzo è aumentato dell’1,1% rispetto al mese precedente e del 2% tondo tondo sul marzo del 2006.

Tornando al Nic, gli aumenti più significativi rispetto al mese precedente si sono verificati per i capitoli Trasporti (+1,1%), Servizi ricettivi e di ristorazione (+0,6%) e Servizi sanitari e spese per la salute (+0,2%), mentre in raffronto all’analogo mese dell’anno scorso gli aumenti più consistenti si sono registrati nei capitoli Bevande alcoliche e tabacchi (+4,4%), Abitazione, acqua, elettricità e
combustibili (+3,7%) e Servizi ricettivi e di ristorazione (+2,5%).


L’Istat ha inoltre fatto sapere questa mattina che a febbraio le retribuzioni contrattuali hanno fatto segnare un aumento dello 0,1% sul mese precedente e del 2,6% rispetto a febbraio dell’anno scorso. L’aumento registrato nel periodo cumulato gennaio-febbraio 2007, rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente, è invece del 2,9%.