1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Istat: in dieci anni -368 mila dipendenti pubblici. I Comuni gli enti territoriali più colpiti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Negli ultimi dieci anni i dipendenti della pubblica amministrazione, al netto dei militari e degli appartenenti alle forze di polizia, hanno registrato un calo complessivo dell’11,5%. Se nel 2001 lavoravano per la Pubblica Amministrazione 3.209.125 persone, alla fine del 2011 erano 368 mila le unità in meno per un totale di 2.840.845 impiegati. Calo peraltro legato anche alla diminuzione del 21,8% del numero di istituzioni pubbliche, legato “a una serie di interventi normativi e di processi di razionalizzazione che hanno portato negli anni alla trasformazione di enti da diritto pubblico a diritto privato e all’accorpamento tra istituzioni diverse”. A renderlo noto è stata oggi l’Istat. L’Istituto nazionale di statistica ha infatti pubblicato i dati del nono censimento `Industria e servizi, istituzioni e non profit: un Paese in profonda trasformazione´.

Nel periodo in esame sono stati i Comuni a far registrare la contrazione maggiore di dipendenti, con un calo che si è attestato al 10,6%. A ruota le Regioni (-8,6%). In controtendenza Province, Comunità montane e isolane e Unioni di comuni, enti che hanno visto aumentare nel decennio il numero dei propri dipendenti.