Iride: Hera rimane la prima scelta, ma in ballo ci sono altre opportunità

Inviato da Redazione il Ven, 20/07/2007 - 08:47
Nella partita sulle aggregazioni tra le municipalizzate dell'energia si punta sempre più in alto. Così tra le tante partite ancora in gioco a partire dal travagliato matrimonio tra Aem e Asm per arrivare alle indecisioni del polo emiliano-romagnolo raggruppato in Hera circa il partner ideale (Iride o Acea), ora spunta una nuova ipotesi. Si tratta del possibile asse ligure-piemontese-bresciano. Forse più di una semplice ipotesi come testimoniano le parole del sindaco di Torino, Sergio Chiamparino (che assieme a Genova controlla la maggioranza di Iride): "Se non si aprisse una trattativa esclusiva con Hera ci riterremo liberi di esaminare altre opportunità". Dichiarazione che sembra aprire a possibili sviluppi con Asm Brescia visto che arriva proprio a seguito del summit con il sindaco di Brescia, Paolo Corsini.
COMMENTA LA NOTIZIA