1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ipse, istruzioni per l’uso di Enel

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Una pratica complessa da valutare in ogni implicazione, economica, fiscale e politica. Una pratica che non può essere risolta di volata, in poco tempo. Paolo Scaroni, amministratore delegato di Enel, descrive così la trattativa che porterà la sua società a comprare le azioni e le frequenze di Ipse. Tra pochi giorni, entro il 28, questa società dovrà dichiarare la sua rinuncia definitiva alla telefonia e indicare a chi intende vendere le sue preziose frequenze. In caso contrario, il ministero delle Comunicazioni dovrà scatenare i suoi ispettori, certificare che Ipse non ha sistemato le antenne nel numero dovuto e decidere entro poche settimane il ritiro della licenza. Scaroni ammette che Enel è interessata alle frequenze Ipse. Frequenze che potrebbero finire in parte alla sua controllata Wind. Enel è tentata a farsi carico delle perdite di Ipse, circa 3 miliardi, perché esse procurano forti benefici fiscali nell’ordine quasi di un miliardo. Ma questo beneficio fiscale sarà cercato solo se non è “elusivo”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AIM ITALIA

Axélero, accordo vincolante per acquistare atex per 6,7 mln

Axélero, l’internet company quotata sul listino Aim Italia, ha sottoscritto un accordo vincolante per l’acquisizione di atex. “L’acquisizione – spiega la società nella nota odierna – è strategica per axèlero perché rappresenta un passo importante nel…

PARTNERSHIP

DiaSorin, firmato accordo di collaborazione con la svizzera Tecan

DiaSorin ha raggiunto un accordo di collaborazione con la svizzera Tecan Group per lo sviluppo di una nuova piattaforma molecolare. Nel dettaglio, l’accordo prevede l’utilizzo del Fluent Laboratory Automation Solution di Tecan da parte di DiaSorin co…

ASTA BOND

Italia: Tesoro, martedì prossimo in asta titoli fino a 3,5 miliardi

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze nell’asta in calendario il prossimo 27 giugno collocherà CTZ e BtpEi per 3-3,5 miliardi di euro. Nel dettaglio, saranno messi sul mercato CTZ 24 mesi per 2-2,5 miliardi e BtpEi per 0,5-1 miliardo di euro.