Ippolito: "Euro/dollaro in rotta per quota 1,30"

Inviato da Alessandro Piu il Gio, 06/07/2006 - 17:36
Nel giorno in cui la Banca centrale europea ha deciso di lasciare i tassi di interesse di Eurolandia invariati al 2,75% e in cui il presidente Jean Claude Trichet ha ribadito la necessità di "mantenere ancorate le aspettative di inflazione a livelli coerenti dei prezzi" e di essere molto vigili, la moneta unica europea avanza contro il dollaro di circa 0,2 punti percentuali a 1,2764. Mauro Ippolito, analista tecnico di TraderMade, mette in evidenza la reazione "all'importante livello di supporto/ex-resistenza di quota 1,27. Il cambio rimane comunque inserito in un ampio trading range. Il mercato - prosegue Ippolito - aveva infatti mosso da 1,30 verso 1,2470/1,25 dove ha ripreso quota. Al momento i segnali sembrerebbero favorevoli a un ritorno verso i massimi di quota 1,30. In particolare il test di quota 1,27 dovrebbe favorire il ritorno di forza dell'euro e garantire rialzi verso area 1,2850 prima e 1,2950 successivamente. Una volta giunti nei pressi dei massimi di 1,30 potremmo assistere a un ripiegamento mentre la violazione di 1,30 aprirebbe la strada a rialzi più consistenti verso 1,3250/1,33. Comunque in questo momento propendo per una prosecuzione del movimento all'interno del trading range che abbiamo delineato poco sopra".
COMMENTA LA NOTIZIA