1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Ipotesi taglio tassi concertato, i big money di Pimco chiedono tassi Usa all’1%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Verso un intervento congiunto delle banche centrali sui tassi d’interesse? E’ l’ipotesi su cui si sta lavorando da questa notte dopo che la banca centrale australiana ha ridotto  di un punto percentuale dal 7 al 6% il costo del denaro. Ed è un’ipotesi che prende inoltre piede in un clima di attesa per il discorso che il presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke terrà questa sera alle 18.30 alla Economics Conference di Washington.


Secondo gli analisti di Mps Capital Services il discorso “potrebbe segnalare ulteriori misure temporanee a sostegno del mercato monetario durante la descrizione dello stato dell’economia”, mentre secondo gli analisti di Intesa Sanpaolo il discorso di Bernanke dovrà essere considerato alla luce dei molti interventi in calendario nella settimana che “aiuteranno a formare una mappa dei consensi per un eventuale taglio dei tassi a fine ottobre”. A questo proposito occorre tuttavia rilevare che diversi membri del Fomc si sono recentemente dichiarati contrari a un allentamento.

Soprattutto però è un’ipotesi praticabile? Posto che l’attuale fase dei mercati ben si presta anche ad annunci a sorpresa, non si può sottovalutare il fatto che a fronte dell’intervento australiano, sempre questa notte la Bank of Japan ha invece lasciato il tasso di riferimento invariato allo 0,50% e difficilmente potrebbe muoversi a poche ore di distanza in maniera differente. Questo metterebbe a repentaglio l’efficacia del taglio che, come è stato chiarito nei giorni scorsi da più di un osservatore, sarebbe subordinata a un’azione coordinata delle maggiori banche centrali. E’ infine da ricordare che Bernanke, Trichet e i rappresentanti degli altri sette maggiori istituti centrali mondiali dovrebbero ncontrarsi ufficialmente solo il prossimo 10 ottobre.


Nel dibattito si è inserito anche Bill Gross, il guru di Pimco, il più grande gestore obbligazionario del mondo. Nella sua ultima nota di commento pubblicata questa notte Gross ha spiegato di ritenere che la Federal Reserve dovrebbe tagliare i tassi d’interesse fino all’1%, per la deflazione degli asset e la fine della minaccia dell’inflazione headline.