Ipo Marr, per Centrosim il prezzo a 6,65 euro e' abbordabile

Inviato da Redazione il Ven, 17/06/2005 - 10:11
Quotazione: CREMONINI
Marr è un'Ipo da non lasciarsi scappare. La pensano così gli analisti di Centrosim dopo aver saputo che il prezzo relativo al collocamento è stato fissato in 6,65 euro per azione. In funzione di questo prezzo la capitalizzazione di Borsa della società, prossima debuttante di Piazza Affari, è pari a 434 milioni di euro. "Riteniamo che a tale prezzo di collocamento la società rappresenti una discreta opportunità di acquisto", dicono subito gli esperti. "Sulla base delle nostre valutazioni sulla società, che si collocavano in un range di 470-480 milioni di euro ossia 7,20-7,36 euro per azione, il titolo presenta un potenziale di crescita di oltre il 10%", sostengono numeri agli alla mano gli esperti. Punti a favore di Marr sono i fondamentali solidi e le buone potenzialità di espansione in un settore di attività che è ancora lontano dall'essere maturo. "Crediamo pertanto che nel medio e lungo termine con la conferma nei prossimi trimestri dei tassi di crescita annunciati la società potrebbe presentare ulteriore upside rispetto alle nostre attuali valutazioni", aggiungono. Gli esperti, che confermano su Cremonini il target di 2,80 euro per azione, ritengono congruo mantenere nella valutazione di Cremonini con il metodo della somma delle parti un valore di Marr pari a 470-480 milioni di euro. "Crediamo infatti che il gap tra la nostra valutazione e il prezzo di collocamento si possa chiudere abbastanza velocemente".
COMMENTA LA NOTIZIA