1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ipo: IBL Banca rinuncia alla quotazione, obiettivo Piazza Affari per Rhiag

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Niente quotazione a Piazza Affari per IBL Banca. Ieri, al termine del periodo di offerta, il Consiglio di Amministrazione dell’istituto specializzato nella cessione del quinto dello stipendio, sentiti i Coordinatori dell’Offerta, ha deciso di procedere al ritiro integrale dell’Offerta, rinviando la quotazione.
“Nonostante l’ampio interesse e l’apprezzamento manifestato da primari investitori istituzionali italiani ed esteri nel corso del roadshow, pur considerando la qualità e la quantità delle adesioni ricevute, la Società ha ritenuto che le condizioni dei mercati finanziari non consentissero di concludere un’operazione di piena soddisfazione”, si legge nella nota dell’istituto di credito che ritiene di poter continuare a raggiungere gli obiettivi di sviluppo e di crescita che si è prefissata. 
L’Offerta Pubblica di Vendita e Sottoscrizione (OPVS) di IBL Banca era finalizzata all’ammissione alle negoziazioni delle azioni ordinarie sullo Star di Borsa Italiana con il collocamento fino al 38,5% del capitale. 
Rhiag presenta domanda di ammissione a quotazione 
A dare avvio all”iter verso Piazza Affari è invece Rhiag Group, holding costituita nell’ambito del gruppo Rhiag, tra i maggiori distributori B2B in Europa di una vasta gamma di componenti di ricambio per autovetture, veicoli commerciali e industriali nell’aftermarket indipendente. Rhiag ha presentato a Borsa Italiana la domanda di ammissione a quotazione delle proprie azioni ordinarie presso il Mercato Telematico Azionario (MTA), organizzato e gestito da Borsa Italiana. La società lombarda ha presentato anche formale richiesta a CONSOB di approvazione del Prospetto relativo all’ammissione a quotazione sul MTA delle proprie azioni ordinarie. 
Joint Global Coordinator sono JP Morgan, Mediobanca e UBS Investment Bank. I Joint Global Coordinator, unitamente a BNP Paribas, agiscono in qualità di Joint Bookrunner. Mediobanca agisce anche in qualità di Sponsor. Gli advisor legali incaricati dalla Società sono Legance – Avvocati Associati e Simpson Thacher & Bartlett LLP, mentre Linklaters agisce in qualità di advisor legale per i membri del consorzio di collocamento.