L'Ipo di Enel Green Power non scalda gli investitori, si profila taglio forchetta prezzo -2-

Inviato da Redazione il Gio, 28/10/2010 - 12:26
Cerca di rassicurare il mercato il presidente di Enel, Piero Gnudi, intervenuto nel corso della Giornata Mondiale del Risparmio. Gnudi ha dichiarato che il collocamento della società attiva nel business delle energie rinnovabili sta andando bene "e non ci sarà necessità dell'intervento del consorzio di garanzia".
Domani finisce il termine del collocamento dell'offerta iniziale di quotazione di EGP. Il debutto in Borsa (sia Milano sia Madrid) è previsto per il 4 novembre. Sul mercato andrà il 33% delle azioni (1,41 miliardi di azioni) che dovrebbero portare nelle casse del colosso elettrico oltre 3 miliardi di euro. Una cifra che permetterà al gruppo romano di abbattere il debito a 45 miliardi entro la fine dell'anno.
COMMENTA LA NOTIZIA