Investitori Usa, dopo Bernanke aumentano gli ottimisti ma rimangono i dubbi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’effetto Qe3 sugli investitori individuali americani c’è ma non è forte. Soprattutto aumenta la polarizzazione tra coloro che si attendono una salita dei mercati azionari nei prossimi sei mesi e chi invece si mantiene pessimista. Dopo le prime due ondate di Quantitative easing che hanno avuto un effetto solo temporaneo, inizia a circolare un po’ di scetticismo.

Gli ottimisti sono comunque cresciuti dell’1%. Il totale sul campione di intervistati si attesta al 37,5%. E’ il livello massimo da quattro settimane a questa parte, e qui l’effetto Qe3 si vede, ma il livello medio storico rimane ancora distante due punti percentuali. E’ la ventiquattresima settimana su venticinque che ciò accade.
Simile l’aumento della percentuale di pessimisti, +0,8% rispetto al sondaggio precedente per un totale di 33,8%. Gli investitori che si aspettano un andamento negativo del mercato azionario nei prossimi sei mesi hanno raggiunto il livello più elevato dallo scorso 2 agosto. Il numero di pessimisti è superiore alla media storica del 30% per la ventesima settimana nelle ultime venticinque.

Unica categoria ad aver segnato una fuoriuscita di voti è quella dei neutrali, scesi al minimo da dodici settimane. Con un 28,7% del campione rimangono ben distanti dalla media storica del 30%.

La spaccatura tra gli investitori indipendenti è evidente anche dalle opinioni espresse nei riguardi della decisione della Federal Reserve. Più di un terzo degli intervistati ha detto che il Qe3 ha migliorato il suo sentiment sul mercato azionario mentre per il 30% nulla è cambiato.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Germania: S&P’s conferma la tripla A, l’outlook è stabile

S&P Global Ratings ha annunciato di aver confermato la valutazione “AAA/A-1+” assegnata alla Repubblica federale tedesca. “L’outlook stabile riflette la convinzione che nei prossimi due anni i conti pubblici tedeschi e il forte avanzo esterno continu…

NPL

Carige: via libera a cessione portafoglio NPL di 950 milioni a veicolo

In linea con le iniziative strategiche contenute nell’aggiornamento del Piano 2016 – 2020 approvato lo scorso 28 febbraio, oggi il Cda di Carige ha approvato la cessione, da concludere “in tempi brevi e comunque entro il 30/6/2017”, di un portafoglio…

RICAVI PRELIMINARI

Luxottica: +5,2% per il fatturato del primo trimestre, outlook confermato

Grazie al forte contributo di Europa e America Latina, all’andamento favorevole dei cambi e all’ottima performance del marchio Ray-Ban, il primo trimestre di Luxottica si è chiuso con una crescita del fatturato del 5,2% a 2.384 milioni di euro (+1,9%…

MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…