Investire in tempi di crisi (Fondionline.it) -2

Inviato da Redazione il Mar, 18/09/2007 - 10:52
In questi momenti, fatta eccezione per l'investitore dotato di un elevato livello di propensione al rischio, ha senso apportare una riduzione dell'esposizione in titoli di rischio, in special modo se, come succede nel caso di molti piccoli investitori, sono state realizzate delle plusvalenze negli ultimi anni. L'attuale rischio potenziale che si corre in numerosi assets di tipo azionario non merita una scommessa da parte degli investitori più conservatori. Tuttavia, a questo punto sorge la questione relative alle differenti prospettive dei singoli listini.
I fondi comuni di investimento rappresentano uno strumento ideale per apportare gli aggiustamenti che riteniamo opportuni in funzione della nostra propensione al rischio. I fondi ci permettono di aumentare o ridurre la nostra esposizione verso aree geografiche, stili di gestione o settori. Attualmente, una delle correzioni che trova il pieno assenso dei gestori è l'incremento della quota di portafoglio destinata ai titoli azionari ad elevata capitalizzazione quotati sui listini statunitensi ed europei. Un'analisi storica del trend seguito da questo gruppo di titoli dimostra che hanno resistito meglio ai saliscendi imposti dai periodi di elevata volatilità. (segue)
COMMENTA LA NOTIZIA