1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Risparmio ›› 

Investire a 360 gradi nelle materie prime con gli ETC

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Boom di scambi nei primi mesi del 2009 sugli ETC, strumenti semplici e flessibili per investire sulle materie prime. Dall’inizio dell’anno al 18 maggio sono stati registrati scambi per 1.439 milioni di euro, quasi pari a quanto negoziato durante l’intero 2008 (1500,5 milioni di euro). “Nelle ultime tredici settimane abbiamo assistito a un aumento vertiginoso della domanda globale di ETC – ha rimarcato Graham Tuckwell, presidente di ETF Securities, leader mondiale nel segmento degli ETC – ed abbiamo ampiamente superato la pietra miliare di 10 miliardi di dollari investiti nella nostra offerta esistente”. E dal 26 maggio sono sbarcati anche a Milano gli ETC short e a leva proposti da ETF Securities. In tutto sono 20 nuovi ETC negoziabili sul mercato EtfPlus. Un caso emblematico di successo di questa tipologia di prodotti è proprio quello degli ETC a leva sul petrolio. L’ETFS Leveraged Crude Oil ha visto una forte crescita negli scambi nella City, con una media settimanale di volumi scambiati nei primi quattro mesi dell’anno in crescita di 42 milioni di euro per un incremento del 660% sulla media volumi del quarto trimestre 2008. Da metà aprile gli afflussi sugli ETC long sul petrolio sono iniziati nuovamente dopo una pausa di circa un mese a seguito del raggiungimento di quota 50 dollari al barile da parte del petrolio. “I forti flussi in ETFS Leveraged Oil testimoniano la forte convinzione degli investitori che i prezzi del petrolio siano destinati a crescere”, ha rimarcato Nicholas Brooks, Head of Research and Investment Strategy di ETF Securities. La performance di ETFS Leveraged Oil equivale a due volte la variazione giornaliera percentuale dell’indice (al lordo delle commissioni e degli interessi del collaterale).
Nello specifico sono 10 gli ETC Leveraged proposti da ETF Securities per il pubblico italiano che offrono una doppia esposizione su 10 indici di materie prime e altrettanti sono gli ETC Short che invece offrono una performance inversamente correlata su 10 analoghi indici di materie prime. Gli ETC Leveraged fruttano agli investitori un rendimento positivo quando l’indice sale, investendo il 50% in meno di capitale. Presentano una performance doppia rispetto alla variazione percentuale giornaliera dell’indice al lordo delle commissioni e degli interessi attivi. Va inoltre considerata l’esposizione dell’investitore al rischio di cambio con la performance dell’ETC dipendente anche dalle fluttuazioni del cross euro/dollaro. Per gli ETC short, invece, la performance rispetto alla variazione percentuale dell’indice è inversa (-100%), sempre al lordo delle commissioni e degli interessi attivi. Per esempio, se l’indice sottostante sale del 2% nel corso di una giornata, un ETC Leveraged salirà del 4%, e viceversa. Di contro, il valore dell’ETC short calerà del 2% e viceversa. Tutti e 20 gli ETC quotati presentano una commissione annua dello 0,98%. In periodi difficili per l’economia e il mercato finanziario, molte ricerche indipendenti hanno evidenziato che le materie prime possono contribuire positivamente alla performance del portafoglio, riducendo la volatilità e/o aumentando il rendimento.