1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Investimenti: Pini, da qualche giorno nei portafogli maggiore presenza dei titoli industriali

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tutti pazzi per gli industriali. Non è una grossa novità che le azioni di questo comparto sarebbero andate per la maggiore nel 2007, ma adesso sembra che la previsione fatta dalla maggior parte dei gestori un mese fa scrutando la sfera di cristallo stia diventando realtà. L’indice Mibtel da qualche giorno si ferma un passo indietro rispetto agli altri listini continentali. “Colpa del peso molto forte di finanziari e utilities sull’indice di riferimento”, dice Nicolò Pini di Ifigest a Finanza.com. “E’ in atto uno switch su altre piazze europee come il Dax che vanta una presenza più folta di industriali, ma anche la piazza di Parigi e quella di Madrid”, aggiunge l’esperto. A influire su questa tendenza è il pacchetto liberalizzazioni varato dal Governo. Un pacchetto che prevede misure che andranno a pesare non poco sulle banche e sulle utilities. “Gli industriali sono invece aziende che operano in mercati dove le concessioni non esistono o comunque non possono essere messe in discussione perché c’è abbastanza concorrenza”, dice un trader. Se si tratti di un’abitudine cui bisognerà fare il callo è presto per dirlo. Ma gli investitori almeno sono avvisati.