Investec am porta la filosofia 4Factor in Italia

Inviato da Alessandro Piu il Gio, 25/09/2014 - 16:38

Un approccio d'investimento in quattro
punti che cerca il massimo dell'obiettività. E' quello che gli strategist Mark Breedon e Ken Hsia hanno illustrato alprimo incontro assoluto di Investec asset management con la stampa finanziaria italiana. Le
strategie 4Factor perseguono un approccio indipendente dai fattori
macroeconomici e che ha l'obiettivo di evitare le trappole in cui tutti gli
investitori sono soliti cadere.


"Rappresentatività euristica,
importanza euristica, ancoraggio euristico e anchoring - ha spiegato Mark
Breedon gestore del fondo Global strategic equity - sono la gamma di errori che
le persone fanno quando cercano di giudicare le probabilità". L'esempio più
chiaro è l'influenza che l'ambiente, e in particolare l'informazione, esercita
sulle opinioni.


Seguendo questa linea, il
comportamento degli investitori sui mercati è inefficiente, dal che consegue
che i mercati stessi siano inefficienti. Ma non è una cosa negativa perché in
tal modo si creano delle opportunità in particolare per chi adotti un processo
di analisi rigoroso. "Il nostro team- ha spiegato Breedon - seleziona le idee
di investimento in base a quattro fattori:
l'alta qualità, una valutazione
interessante, dei risultati in miglioramento e una crescente attenzione degli
investitori". I titoli dell'Universo di investimento, circa 3.000 per il Global
strategic equity e 1.000 per l'European Equity gestito da Ken Hsia, vengono
valutati settimanalmente sulla base di questi quattro parametri.


L'alta qualità viene declinata
come la capacità che una società ha avuto e ha di creare valore per gli
azionisti; le valutazioni interessanti sono quelle dei titoli che, rispetto al
mercato, appaiono convenienti; il miglioramento dei risultati  prende in considerazione le revisioni
positive sugli utili societari e un comune orientamento positivo delle stime
degli analisti; infine l'attenzione degli investitori osserva la tendenza
rialzista dell'azione in Borsa. Per ogni parametro viene assegnato un valore da
1 a 4. La somma totale dei punteggi ottenuti, se pari o superiore a dodici,
decreta l'inclusione del titolo esaminato nella lista dei candidati all'acquisto.


"Seguendo questa filosofia di
investimento possiamo selezionare anche titoli che a prima vista non appaiono
interessanti - ha spiegato Ken Hsia - come per esempio Teleperformance, un
gruppo francese leader nel settore dei call center. Dunque un settore a prima
vista ben poco attraente. Eppure l'azione ci ha finora restituito rendimenti
elevati".  Attualmente i dieci maggiori
titoli nel portafoglio del fondo gestito da Hsia sono Sanofi, Imperial Tobacco,
Novartis, ING, National Express, Compania de Distribucion Integral Logista
Holdings, BAE Systems, Arytza, Teleperformance e Vivendi. Il fondo ha
registrato un rendimento del 5,5% dal lancio, avvenuto a dicembre 2006, e del
16,5% sulla distanza dei cinque anni. 


COMMENTA LA NOTIZIA