1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Invest Banca acquisisce il controllo di Millennium SIM dopo il via liberà da parte dell’Autorità di Vigilanza

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Invest Banca, ricevuto il benestare da parte dell’Autorità di Vigilanza, annuncia di avere acquisito il controllo di Millennium Sim, rilevando il 60% del capitale detenuto dalla Cassa di Risparmio di Bolzano. L’accordo preliminare era stato siglato tra le due banche il 31 gennaio.

Invest Banca, con sede ad Empoli ed uffici a Firenze e Roma, vanta una forte focalizzazione nel risparmio gestito, nell’intermediazione, nel private banking e nel corporate finance. Nel corso degli anni è andata affermandosi anche nell’outsourcing dei servizi d’investimento, con particolare riguardo agli aspetti amministrativi, organizzativi ed informatici. Millennium Sim, Società di Intermediazione Mobiliare fondata nel 2000 è stata una dei primi intermediari ad operare nel settore del trading on line.

Stefano Sardelli, Direttore Generale di Invest Banca, ha commenta così la notizia: “Attraverso questa operazione entriamo a pieno titolo nel settore del trading online; la nostra decisione è stata guidata da un’attenta analisi del settore e dalla convinzione che ci siano interessanti spazi per l’ampliamento del business. Il nostro lavoro sarà anche orientato ad accrescere l’attuale rete di vendita di Millennium Sim, estendendo l’offerta di servizi finanziari e della gamma prodotti sviluppata da Invest Banca nell’ambito del risparmio gestito”.

L’intenzione di Invest Banca è quindi quella di sviluppare l’attività di collocamento dei propri prodotti e servizi, offrendo alla clientela una consulenza agli investimenti completa, di ottimizzare il collocamento degli strumenti finanziari, nonché di raggiungere forme evolute di collaborazione con le Sim di Consulenza.

Tra la Cassa di Risparmio di Bolzano ed Invest Banca sono attualmente allo studio progetti volti a raggiungere altre forme di collaborazione nell’ambito del servizio d’investimento. Per il “closing” dell’operazione, Invest Banca si è avvalsa dell’assistenza dello Studio Legale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners che ha messo in campo un team composto dal socio Fabio Ilacqua, affiancato dal socio Paolo Iemma per gli aspetti regulatory e dal managing associate Massimiliano Calabrò per gli aspetti Corporate/M&A.

Commenti dei Lettori
News Correlate
ITALIA

Auto: investimento in R&S per 150 mln di euro (Mise)

Il ministero dello Sviluppo Economico (Mise), le regioni Piemonte, Campania e Abruzzo e la provincia autonoma di Trento hanno siglato un protocollo d’intesa con FCA e il centro ricerche Fiat a fronte di un piano di attività di ricerca e sviluppo ince…

BORSA MILANO

H-Farm: scadenza degli obblighi di lock-up, sale flottante

Scadono oggi gli obblighi di lock-up su 56.558.748 di azioni ordinarie, pari al 63,38% del capitale, H-FARM. È quanto emerge da una nota diffusa dalla società. A partire da domani, il flottante sarà di 34.087.902 azioni salendo così dal 36,34% al 38,…

MERCATI

Banche e oil continuano a penalizzare le borse europee

Rosso di mezzo punto percentuale per l’indice Stoxx 600, penalizzato dalle vendite che stanno colpendo il comparto bancario (-1,31% per l’indice di riferimento), gli energetici (-1,16%) e l’automotive (-0,99%).

All’indomani del meeting dell’Opec …