1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Intra-Venetobanca: firmata intesa, Opa entro febbraio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo la scelta operata a fine settembre, i cda di Banca Popolare Intra e di Veneto Banca hanno approvato all’unanimità il protocollo d’intesa per l’integrazione tra i due istituti. L’operazione avverrà attraverso il lancio di un’Opa di Veneto Banca sul 75% di Intra a un prezzo di 15 euro per azione, per un controvalore massimo di 633,7 milioni, con fissazione di una soglia minima del 50,1%. Intra rimarrà quotata e dovrà trasformarsi in società per azioni. La presentazione al mercato dell’operazione è prevista entro il corrente mese, mentre l’Opa partirà entro febbraio 2007 per concludersi entro marzo. L’aggregazione porterà alla costituzione di un polo bancario di 284 sportelli, il 78,5% dei quali concentrati in Nord Italia, 293mila clienti, 11,1 miliardi di raccolta diretta, 9,1 di indiretta e 10,8 di impieghi a clientela ordinaria. Il patrimonio netto sarà di 1,459 miliardi, 1,576 miliardi di patrimonio di base core, con un core tier 1 del 7,21%. Le sinergie lorde da integrazione sono stimate in 28,7 milioni di euro, mentre quelle sui ricavi sono attese a 38,7 milioni di euro ma per ragioni prudenziali non sono state inserite nel piano. Gli obiettivi al 2009 vedono un Roe del 9,9%, un rapporto cost/income al di sotto del 56%.