IntesaSanpaolo, il quadro grafico suggerisce una vendita

Inviato da Riccardo Designori il Ven, 24/09/2010 - 10:42
Quotazione: INTESA SAN PAOLO
Pur essendo considerata da molti analisti la banca su cui puntare a livello borsistico dopo l'instabilità che ha colpito Unicredit con la partenza di Profumo, Intesa Sanpaolo ha subito nel corso delle ultime sedute un brusco deterioramento grafico. Nella fattispecie le azioni sono state respinte per il momento dalle resistenze di area 2,50. Il primo segnale negativo si è palesato ieri, quando Intesa Sanpaolo ha incrociato al ribasso, sul grafico a 30 minuti, le medie mobili a 14 e 55 periodi Oltre a questo elemento è stata violata al ribasso la trend line rialzista ottenuta unendo i minimi crescenti dell'8 settembre a 2,3075 euro e del 17 settembre a 2,3675 euro. Il cedimento della trend apre dunque la possibilità di andare short in caso di un rimbalzo fino in prossimità di 2,41 euro. Posizionando lo stop oltre 2,4575 euro, chi volesse intraprendere questo tipo di operatività può puntare al target di 2,25/2,26 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA