1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

Intesa Sanpaolo, utile normalizzato sale a 3,760 mld euro (+3,7%) al 30/09

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’utile netto di Intesa Sanpaolo nei primi nove mesi del 2007 ammonta a 6.855 milioni di euro, rispetto ai 3.811 milioni dei primi nove mesi del 2006. Se si escludono le principali componenti non ricorrenti dal risultato dei primi nove mesi sia del 2007 sia del 2006, l’utile netto normalizzato sale da 3.627 a 3.760 milioni di euro, in crescita del 3,7%. Sul 2007 hanno pesato gli effetti Lse, Santander e tfr, gli oneri di integrazione, gli oneri connessi al costo di acquisizione, la plusvalenza dalle cessioni a Crédit Agricole nonché le relative imposte e dal dato 2006 l’effetto Fiat e Parmalat nonché le relative imposte e le esattorie in via di dismissione (al netto delle imposte).
Il conto economico registra proventi operativi netti pari a 13.724 milioni di euro, in crescita del 5,5% rispetto ai primi nove mesi del 2006; la crescita è del 6,8% se si esclude il risultato dell’attività di negoziazione e del 5,3% se si considera il risultato dell’attività di negoziazione normalizzato. Gli interessi netti ammontano a 7.273 milioni (+11,1%) mentre le commissioni nette sono pari a 4.678 milioni di euro, in flessione del 2,3% rispetto ai primi nove mesi del 2006, a seguito della politica commerciale improntata alla creazione di valore per la clientela.
Il risultato della gestione operativa ammonta a 7.057 milioni di euro, in crescita del 15,8% rispetto ai 6.094 milioni dei primi nove mesi del 2006, con un miglioramento del cost/income ratio dal 53,2% al 48,6%; la crescita è dell’11,4% se si considera il dato normalizzato.