1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

Intesa Sanpaolo: utile netto 2007 a 7,2 mld, cedola per az. ordinarie di 0,38 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Profitti in forte crescita per Intesa Sanpaolo che nel 2007 ha raggiunto un utile netto di 7.250 milioni di euro, rispetto ai 4.707 milioni del 2006. Il gruppo guidato da Corrado Passera ha beneficiato delle plusvalenze derivanti principalmente dalla cessione di Cariparma, FriulAdria e di 202 sportelli a Crédit Agricole. Hanno inciso invece negativamente sugli utili tre fattori che si sono concentrati nel quarto trimestre dell’anno: l’adozione di una rigorosa politica di valutazione delle attività in un contesto economico attuale e prospettico difficile, che si è tradotta anche in accantonamenti prudenziali e impairment dell’avviamento ex-Nextra connessi all’accordo con Crédit Agricole per complessivi 280 milioni; l’aggravio d’imposta per effetto della rideterminazione della fiscalità differita, conseguente alla Finanziaria 2008, di circa 375 milioni, tutti nel quarto trimestre; e infine la contrazione del risultato dell’attività di negoziazione, che nel quarto trimestre ha registrato un saldo pari a -64 milioni di euro a causa di un apporto di segno negativo dei prodotti strutturati di credito per circa 380 milioni, dovuto pressoché interamente a svalutazioni. Il Consiglio di Gestione ha approvato la proposta di distribuzione di un dividendo unitario, da sottoporre all’Assemblea ordinaria convocata per il 28-30 aprile 2008, di 0,38 euro a ciascuna delle 11.849.332.367 azioni ordinarie e di 0,391 euro a ciascuna delle 932.490.561 azioni di risparmio. Il pagamento del dividendo, se approvato dall’Assemblea, avrà luogo a partire dal giorno 22 maggio 2008 (con stacco cedole il 19 maggio).