1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Intesa Sanpaolo, saltato il minimo del 30 novembre mette nel mirino il low 2010

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Inizia all’insegna delle vendite la nuova ottava di Intesa Sanpaolo. Il quadro grafico del gruppo guidato da Corrado Passera appare particolarmente delicato considerando l’avvenuta violazione in queste prime ore di contrattazione degli importanti minimi registrati in occasione del 30 novembre a 1,98 euro. L’aver accelerato sotto la soglia psicologica dei 2 euro è un altro elemento che fa propendere la strategia di medio periodo verso la conferma della strategia short già menzionata nelle settimane precedenti. A sostegno di tale evenienza vi è anche la constatazione che proprio il mini rally intrapreso dai minimi del 30 novembre e culminato con i top del 14 dicembre a 2,2275 euro ha permesso al titolo di completare il pull back tecnico della trendline ascendente di lungo periodo ottenuta unendo i minimi crescenti del marzo 2009 e del giugno 2010. Proprio i valori segnati in occasione della seduta dell’8 giugno 2010 a 1,901 euro sono il primo target intermedio della strategia ribassista che tuttavia mette nel mirino come obiettivi più ambiziosi i target a 1,65 euro e successivamente a 1,38 euro. Chi volesse sfruttare la debolezza del titolo può dunque posizionare i propri ordini di vendita nel range compreso tra 1,98 e 2 euro. In questo caso lo stop si avrebbe a 2,065 euro.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACROECONOMIA

Market mover: l’agenda macro della giornata

Inizio di settimana povero di indicazioni, complice la festività in Cina, in Gran Bretagna e negli Stati Uniti. L’agenda macro di oggi prevede le vendite al dettaglio in Spagna e l’indice di fiducia dei consumatori in Canada. Nel dettaglio:
09:00 a…

AUMENTO DI CAPITALE

Carraro: offerta in opzione, sottoscritto il 99,684%

A conclusione dell’offerta in opzione nell’ambito dell’aumento di capitale, Carraro ha annunciato che sono stati esercitati 43.225.974 diritti per la sottoscrizione di 33.620.202 azioni, pari al 99,684% del totale.

Il controvalore complessivo è d…

BANCHE ITALIA

Veneto Banca: Cda chiede intervento Atlante per ricapitalizzazione

Oggi il Cda di Veneto Banca “ha riaffermato – si legge in una nota diffusa dall’istituto – la propria piena fiducia nella prospettiva dell’aggregazione con Banca Popolare di Vicenza come condizione per il rilancio delle due banche, importante per lo …