Intesa Sanpaolo porta in Borsa la prima Siiq, partita offerta azioni Immit

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Parte l’avventura della prima Siiq in viaggio verso Piazza Affari. Si tratta del collocamento istituzionale di azioni Immit Immobili Italiani, la società presieduta da Giulio Bellan e guidata dall’amministratore delegato Eugenio Kannes, nata dal conferimento di un portafoglio immobiliare selezionato del gruppo Intesa Sanpaolo prevalentemente costituto da immobili a destinazione ufficio/filiale bancaria e finalizzata alla generazione di redditi da locazione. Il Roadshow è partito oggi a Milano con il collocamento che prevede l’offerta globale di massime 148.395.994 azioni ordinarie Immit, pari al 51% del capitale (oggi interamente posseduto da Intesa Sanpaolo), che comprende un’offerta pubblica avente a oggetto minimo 44.517.000 azioni (pari al 30% dell’offerta globale), rivolta al pubblico indistinto e un collocamento privato presso investitori istituzionali italiani ed esteri (inclusi gli USA, con esclusione di Australia e Giappone) di massime 103.878.994 azioni. Il collocamento delle azioni dell’offerta pubblica avverrà attraverso la rete del Gruppo Intesa Sanpaolo (Banca dei Territori, Banca Fideuram, Intesa Sanpaolo Private Banking).