1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Intesa Sanpaolo: lancia un piano per la casa, in aiuto di famiglie e mercato immobiliare

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Intesa Sanpaolo ha pianificato un duplice intervento nel settore casa, ambito che riveste un ruolo strategico per la crescita del Paese e la ripresa economica. Il 2013, fa notare Intesa Sanpaolo in una nota, si chiuderà con una flessione delle compravendite superiore all’8% (fonte Nomisma), ma non per questo il desiderio degli italiani di avere una casa di proprietà è venuto meno. Le previsioni degli esperti indicano alcuni cauti segnali positivi, che è necessario cogliere e valorizzare. Ca’de Sass interverrà quindi sia per supportare i propri clienti costruttori rilanciando gli acquisti di nuove abitazioni in cantieri selezionati sia per alleggerire l’onere delle famiglie che stanno già regolarmente pagando un mutuo prima casa. In Italia, le famiglie che hanno acceso un mutuo con Intesa Sanpaolo superano il milione.

P er il Ceo del Gruppo Intesa Sanpaolo Carlo Messina: “Questa duplice iniziativa riguarda uno dei settori più rilevanti per l’economia del nostro Paese. La crisi delle costruzioni ha infatti particolarmente colpito il comparto abitativo, importante motore di sviluppo dell’economia italiana, determinando situazioni di stallo nelle vendite. L’iniziativa di Intesa Sanpaolo intende stimolare e favorire l’incontro tra offerta e domanda di nuove abitazioni e dare fiducia alle famiglie che intendono realizzare il progetto casa superando gli attuali timori che ne stanno condizionando o ritardando le scelte di acquisto. Vogliamo dare un segnale di fiducia anche alle famiglie che stanno già pagando regolarmente il mutuo e che potranno chiedere di alleggerire la rata di rimborso per un anno, con impatti positivi sul bilancio familiare, in un’ottica di ripresa dei consumi”.

Il primo passo…
Il primo intervento messo in campo, da qui a fine febbraio, si rivolge agli intestatari di un mutuo Intesa Sanpaolo o di una banca del gruppo, che potranno chiedere di sospendere per un anno il pagamento della quota capitale, senza alcun costo accessorio. Per le migliaia di clienti che hanno potuto realizzare l’acquisto della casa con il supporto di Intesa Sanpaolo e che risultano in regola con il pagamento delle rate da almeno tre anni, significa poter contare su risorse aggiuntive da destinare a spese o progetti per la famiglia. Per esempio, per un mutuo dell’importo medio di 120mila euro a tasso fisso acceso sette anni fa, si potranno risparmiare oltre 400 euro al mese, continuando inoltre a beneficiare della detrazione fiscale per la quota interessi. Le filiali del gruppo accoglieranno le richieste entro il 28 febbraio 2014.

.. e il secondo
La seconda parte del piano casa, che si concretizzerà nei primi mesi del 2014, punta a stimolare la compravendita di nuovi immobili, favorendo l’incontro tra l’impresa e il cliente privato. Intesa Sanpaolo ha selezionato 400 iniziative immobiliari finanziate dal gruppo prossime al completamento e distribuite in tutte le regioni italiane. Le banche del gruppo metteranno in contatto l’offerta di immobili di nuova costruzione e le famiglie interessate all’acquisto attraverso diverse attività di promozione – dalla produzione di materiale pubblicitario a eventi dedicati – presso le filiali Intesa Sanpaolo, sul portale Internet e altri siti specializzati. Inoltre, gestori Intesa Sanpaolo specializzati in finanziamenti per la casa saranno presenti direttamente presso i cantieri: la vicinanza della propria Banca e di una persona esperta potranno rassicurare i clienti e aiutarli nella pianificazione e nella scelta dell’intervento finanziario. Grazie all’accordo con i clienti costruttori aderenti all’iniziativa, Intesa Sanpaolo agevolerà gli acquirenti che vorranno accendere un mutuo attraverso soluzioni modulari e flessibili e a condizioni economiche dedicate.