1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Intesa-Sanpaolo: Jp Morgan, upside equivalente al 16%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Jp Morgan mantiene la propria valutazione overweight sui titoli Banca Intesa e Sanpaolo Imi, con target rispettivamente a 5,30 e 16,10 euro, ma esprime commenti più che positivi sull’esito dell’annunciata fusione tra i due istituti. Secondo una nota diffusa oggi dal broker, il merger si rifletterà in un incremento degli utili per azione dell’11% entro il 2009 e soprattutto identifica per i due titoli, come risultato dell’aggregazione, un upside di circa il 16%. Sulla base delle sinergie indicate dal management come raggiungibili entro il 2009, Jp Morgan calcola infatti un valore di 6 euro per le azioni Intesa, equivalente a un valore di 18,6 euro per Sanpaolo (assumendo il rapporto di concambio a 3,115). “Ciò in media offre un upside di circa il 16% ai prezzi correnti – scrivono gli analisti – che appare attraente comparato al 10% del settore bancario europeo”. Per il nuovo gruppo Jp Morgan prevede un price/earnings 2007 di 11,6 e un p/e 2008 a 10, contro medie di settore in Europa previste rispettivamente a 11,8 e 10,6.