Intesa Sanpaolo: fusione per incorporazione di Finanziaria B.T.B.

Inviato da Floriana Liuni il Mer, 02/01/2013 - 09:20
Lo scorso 18 dicembre è stato stipulato l'atto di fusione per incorporazione di Finanziaria B.T.B. in Intesa Sanpaolo. Lo comunica la banca attraverso una nota precisando che l'atto di fusione è stato iscritto presso gli Uffici di Trento e di Torino del Registro delle Imprese e gli effetti giuridici dell'operazione decorreranno dal 31 dicembre 2012, data in cui si darà corso all'operazione di concambio che prevede l'attribuzione di 0,31 azioni ordinarie Intesa Sanpaolo per ogni azione Finanziaria B.T.B. detenuta da soggetti diversi dalla società incorporante. "Il concambio - prosegue la nota - sarà servito mediante l'aumento del capitale della società incorporante di 117.871 euro con emissione di 226.675 azioni ordinarie, godimento regolare, cedola 35, del valore nominale unitario di 0,52 euro, che saranno attribuite agli azionisti della società incorporanda a fronte dell'annullamento e del concambio delle azioni di Finanziaria B.T.B". L'operazione di concambio verrà effettuata tramite gli intermediari aderenti al sistema di gestione accentrata Monte Titoli.
Inoltre agli azionisti di Finanziaria B.T.B., cui in base al rapporto di concambio deriveranno quantitativi di azioni ordinarie Intesa Sanpaolo non interi, è assicurata la possibilità di negoziare le frazioni di azioni ordinarie Intesa Sanpaolo per pervenire a un quantitativo unitario. A tal fine, gli stessi azionisti entro il 31 gennaio 2013 potranno richiedere tramite i propri Intermediari Depositari all'Intermediario Incaricato, Banca Imi, di regolare le transazioni occorrenti. Successivamente a tale data sarà garantita, tramite l'intermediario Incaricato, la sola possibilità di vendere la propria frazione.
COMMENTA LA NOTIZIA