1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Intesa Sanpaolo: Equita taglia tp da 1,6 a 1,5 euro dopo buona trimestrale, -5,33% su Ftse Mib

QUOTAZIONI Intesa Sanpaolo
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Intesa Sanpaolo in netto ribasso a Piazza Affari. L’istituto di credito ha riportato una trimestrale migliore delle attese. Hanno sorpreso in positivo il margine di interesse (84 milioni), le commissioni (11 milioni), i costi (16 milioni) e gli accantonamenti su crediti (13 milioni) solo in parte compensati da un peggior trading (-44 milioni). L’utile netto è stato poi massicciamente influenzato da un mix di fattori straordinari: 1,1 miliardi di euro di impatto fiscale positivo da affrancamento del goodwill (ammortamenti resi deducibili pagando un’imposta sostitutiva), 471 milioni netti di costi per l’uscita di 5 mila dipendenti e 424 milioni netti di esposizione ai bond greci. Il Core Tier1 si è collocato al 10,2%, in linea con le attese e la società non vede alcun motivo per cambiare la politica dei dividendi. Utile netto rettificato +2% sia nel 2011 che nel 2012. “Il target – commenta Equita nella nota odierna – scende marginalmente perché il tasso free risk sale di circa 30 punti base. Al nostro target Intesa Sanpaolo tratterebbe a 10 volte gli utili 2012 e 0,75 volte il tangible book”, concludono gli analisti che confermano la raccomandazione buy, tagliando il prezzo obiettivo da 1,6 a 1,5 euro. Sul Ftse Mib il titolo arretra del 5,33% a quota 1,136.