1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Intesa SanPaolo-Cari Firenze: Centrosim, quando la speculazione non è fantafinanza

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari ci ricasca. Proseguono i rumors sul possibile avvicinamento tra Intesa Sanpaolo e Banca CariFirenze, in relazione alla presunta volontà della Fondazione Carifirenze a cedere la quota di maggioranza della banca pari al 42% circa. Un’ipotesi che non è passata inosservata agli analisti di Centrosim. Alcuni quotidiani oggi ipotizzano che Intesa SanPaolo possa rilevare almeno una parte della quota detenuta della Fondazione Carifirenze attraverso un’offerta in contanti, considerando l’elevato free capital disponibile. “L’ipotesi non sarebbe a nostro avviso da escludere, anche perché un’acquisizione cash potrebbe essere parzialmente finanziata con la cessione a Bnp Paribas del 50% della joint venture Findomestic, che da sola contribuisce a circa un terzo degli utili di gruppo”, fanno notare gli analisti. “In base ai multipli pagati in occasione di recenti operazioni di acquisizione del controllo di banche domestiche – precisa il broker – Intesa SanPaolo potrebbe valorizzare la quota di maggioranza 5-5,5 euro per azione”. Dunque fatti due conti secondo Centrosim il prezzo dell’eventuale Opa sarebbe compreso – ai prezzi attuali nel range 4,55-4,80 euro.