1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Intesa, Jp Morgan ritocca il target al rialzo a 4,3 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le principali banche d’affari continuano ad esprimersi su Banca Intesa, dopo che il gruppo ha ieri presentato alla comunità finanziaria il nuovo piano industriale per il periodo 2005-2007. Gli analisti di Jp Morgan hanno ritoccato verso l’alto le stime di utili per azione (Eps) riferite al 2006, portandole da 0,36 a 0,37 euro e hanno alzato del 7% il prezzo obiettivo calcolato, da 4 a 4,3 euro, il che implica un potenziale upside del 6% rispetto alle attuali quotazioni di Borsa. “Il nostro target price”, precisano gli esperti della casa d’affari “non include il valore del dividendo che Intesa pagherà nel mese di maggio del 2006, che aggiunge un altro 5,5% al rendimento delle azioni”. “Nel complesso”, tagliano corto da Jp Morgan “ci aspettiamo un rendimento totale per i prossimi 12 mesi pari all’11,5%, contro il 5,6% del settore bancario europeo. Ci attendiamo invece un rendimento totale del 12,5% per le azioni risparmio, grazie al più alto dividend yield”. Il broker, che conferma la raccomandazione “overweight” sul titolo, ritiene infine che Intesa possa essere una preda attraente per qualche grande istituto finanziario attivo sul canale della distribuzione.