1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Interbanca, pesano sul bilancio 2005 le svalutazioni di Hopa e Bios

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il cda di Interbanca (gruppo Antonveneta) ha approvato il bancio al 31 dicembre 2005 e precisa che, in occasione della prima applicazione dei principi contabili internazionali, Interbanca si è avvalsa della facoltà di applicare lo Ias 39 a partire dal 1 gennaio 2005. Per tale motivo le grandezze economico patrimoniali del 2005 e quelle del 2004 non sono fra loro comparabili. Il margine di interesse si è attestato a 99,2 milioni di euro (97,5 nel 2004), le commissioni nette a 39,9 milioni (41,3 nel 2004), il margine di intermediazione a 94,8 (178,7 nel 2004). I costi operativi dell’esercizio 2005 sono stati pari a circa 67,7 milioni di euro mentre il risultato ante imposte ha evidenziato un saldo negativo di 24,2 mlioni di euro (2,44 nel 2004). Sommando a tale perdita le imposte sul reddito si registra una perdita d’esercizio pari a 38,2 milioni di euro (7,4 nel 2004). Sul risultato economico d’esercizio hanno influito la svalutazione delle partecipazioni in Hopa e Bios per circa 72 milioni di euro e i maggiori accantonamenti a “crediti in bonis” mentre va considerato che la gestione corrente haprodotto un risultato positivo per 42 milioni di euro in miglioramento rispetto al 2004. La società precisa che i dati indicati “devono essere ancora certificati dalla società di revisione nonchè verificati dal collegio sindacale”. Il cda ha provveduto inoltre alla nomina dei consiglieri Paolo Colombo, Paolo Cuccia e Achille Mucci in sostituzione dei signori Enrico Tomaso Cucchiani, Giuseppe Stefanel e Pierluigi Toti.