1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Intenso profit taking su Saipem, sugli scudi ST

QUOTAZIONI Saipem
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La giornata di Borsa si è quindi trascinata tra una dichiarazione e l’altra dei numeri uno delle varie società automobilistiche che hanno presenziato al Salone dell’auto di Ginevra. Per l’occasione non potevano mancare i vertici di Fiat. “Gli ordini relativi alla nuova Fiat Panda stanno andando oltre le nostre previsioni”, ha fatto Herbert Demel, a.d. di Fiat Auto. Inoltre, nulla di nuovo è giunto in merito all’accordo esistente tra Fiat e General Motors e riguardante l’opzione put in mano ai vertici del Lingotto. “Sull’opzione put abbiamo deciso che l’accordo esistente resterà in vigore fino a fine 2004. Entro questo periodo ci saranno novità, ma per ora nulla è cambiato”. Si è espresso così il numero uno di GM, Richard Wagoner, che ha ulteriormente precisato che l’opzione put non sarà all’ordine del giorno del prossimo steering committee tra Fiat e General Motors. Il titolo Fiat a Piazza Affari ha terminato in terreno negativo, senza accusare però perdite particolarmente sostanziose. In rosso anche i principali titoli appartenenti al comparto bancario ed in particolare Bpu, Banca Intesa, Bnl e Capitalia. Quest’ultimo titolo ha tuttavia limato le perdite nel pomeriggio, dopo che nella mattina aveva pesantemente avvertito il clima di tensione seguente alle indiscrezioni di stampa secondo cui Cesare Geronzi sarebbe indagato dalla Procura di Milano per ipotesi di associazione a delinquere nel versante milanese dell’inchiesta sulla Cirio. Il peggiore titolo del listino, dopo la lunga serie di rialzi dei giorni scorsi, è stato Saipem, vittima delle prese di profitto della comunità finanziaria. I realizzi hanno colpito un po’ tutto il settore dei titoli energetici, ad eccezione di Eni. Hanno quindi terminato in rosso anche Snam Rete Gas, Enel e Edison. Tra i titoli che hanno tenuto a galla il listino, oltre a Eni, si segnalano Telecom Italia, SanPaolo Imi, nel giorno del cda, e Seat Pagine Gialle. Per quanto riguarda il titolo della società che edita le Pagine Gialle, secondo rumors, l’a.d. Luca Majocchi starebbe studiando un bond per finanziare il debito che l’azienda contrarrà per pagare il super dividendo. StMicroelectronics è stata la regina del Mib30, recuperando così in parte il terreno perso nelle recenti sedute, e trainata al rialzo dal comparto europeo dei semiconduttori. La controllante Finmeccanica ha seguito a ruota ST.