Instabilità nel mattone: prezzi d'acquisto in calo a Roma e Milano, in rialzo a Torino

Inviato da Redazione il Mar, 12/04/2011 - 16:23
Comprare casa a Milano e a Roma? È fattibile. Meno convenienti invece gli immobili di Torino. Questo è il quadro in sintesi che emerge dall'analisi trimestrale condotta da Idealista.it sui prezzi delle case di seconda mano. Nei primi tre mesi dell'anno Roma e Milano hanno segnato un calo delle quotazioni dell'1,8%, mentre a Torino, dopo una prima fase di contrazione, i prezzi delle case sono tornati a crescere del 2,5 per cento. Nel dettaglio, è emerso che il prezzo medio registrato nella capitale è pari a 4.488 euro al m2, con i ribassi più evidenti rilevati nei quartieri Eur e Aurelia, mentre sembra non conoscere crisi la zona centrale romana che ha segnato un incremento dell'1,6%, fissando il valore a 7.498 euro/m2. A Milano il prezzo medio si è riportato sotto la soglia dei 4mila euro al metro quadro, concentrando i ribassi nelle aree centrali. Decisi segnali di ripresa invece per il mercato immobiliare torinese, dove comprare casa adesso costa 2.241 euro al metro quadro. "La tendenza della prima parte dell'anno è stata quella di una crescente revisione a ribasso dei prezzi di listino" commenta Vincenzo De Tommaso, responsabile ufficio studi di Idealista.it, che attribuisce questo calo ai lunghi tempi di vendita. "Un ulteriore elemento di frenata potrebbe essere rappresentato dall'aumento dei tassi d'interesse sui mutui, per un 2011 che si presenta ancora all'insegna dell'incertezza".
COMMENTA LA NOTIZIA