Inizio di ottava negativo per il vecchio continente

Inviato da Luca Fiore il Lun, 30/09/2013 - 18:04
Inizio di settimana con il segno meno per le borse europee che da un lato hanno pagato pegno all'instabilità politica in arrivo dal nostro Paese (che potrebbe essere penalizzato anche da nuove bocciature da parte delle agenzie di rating) e dall'altro allo "shutdown" statunitense, lo stop delle attività governative (c'è tempo fino alla mezzanotte per trovare un accordo).

Nel corso della seconda parte dagli Usa sono arrivati dati migliori delle attese dal Pmi Chicago (55,7 punti a settembre) e dall'indice che misura l'attività manifatturiera di Dallas preparato dalla locale Federal Reserve (12,8 punti).

Il listino londinese e quello tedesco hanno entrambi chiuso in rosso dello 0,77% portandosi rispettivamente a 6.462,22 e 8.594,4 mentre il Cac40 è sceso di un punto percentuale (-1,03%) a 4.143,44. Calo dello 0,46% per l'Ibex che si è fermato a 9.186,1.
COMMENTA LA NOTIZIA