Inizio di ottava in rosso per le borse europee

Inviato da Luca Fiore il Lun, 03/02/2014 - 17:59
Quotazione: LLOYDS TSB GRP
Le tensioni in arrivo da Cina e Stati Uniti penalizzano l'andamento dei listini europei. Il Pmi relativo il manifatturiero cinese a gennaio è sceso di 0,5 a 51,5 punti, l'indice statunitense è passato da 57 a 51,3 mentre il corrispondente dato europeo è salito da 52,7 a 54 punti, il livello maggiore dal maggio del 2011.

Madrid ha terminato con un rosso di quasi il 2% (-1,96%) a 9.725,4 punti, il Cac40 ha lasciato sul parterre l'1,39% a 4.107,75 e il Dax è sceso dell'1,29% a 9.186,52. Limita le perdite il Ftse100 che si è fermato a 6.465,66 punti, lo 0,69% in meno rispetto al dato precedente.

-3,36% il titolo Lloyds Banking Group che nonostante un utile netto "sottostante" (al netto di poste straordinarie ed eventi non ricorrenti) di 6,2 miliardi di sterline è stato penalizzato dall'annuncio che neanche per il 2013 sarà corrisposto un dividendo poiché 1,8 miliardi di sterline (pari a circa 2,18 miliardi di euro) saranno destinati alla chiusura delle vertenze legali.
COMMENTA LA NOTIZIA