1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Inizio di ottava contrastato per i listini europei

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le tensioni in arrivo dall’Ucraina e le indicazioni arrivate sabato dalla Cina penalizzano l’avvio di ottava dei listini europei. A febbraio la bilancia commerciale del dragone ha evidenziato un rosso di 23 miliardi di dollari, contro i +31,9 della precedente rilevazione e i 13,2 miliardi delle stime. Il disavanzo maggiore da due anni è frutto della contrazione del 18,1% annuo messa a segno dalle esportazioni e dal +10,1% registrato dalle importazioni.

-0,35% per il listino londinese che scende a 6.689,45 punti in scia del -1,97% di Anglo American, del -2,39% di Rio Tinto e del -1,41% di Bhp Billiton, penalizzate dalle indicazioni arrivate da Pechino. Rosso di quasi un punto percentuale (-0,91%) del Dax a 9.265,5 mentre Cac40 e Ibex hanno terminato in lieve territorio positivo (+0,1 e +0,3%) a 4.370,84 e 10.194,6.

Commenti dei Lettori
News Correlate
LISTINI EUROPEI MISTI

Borse europee contrastate in apertura

Borse europee miste in avvio di contratatzioni. A Francoforte il Dax sale dello 0,04%, il listino francese Cac40 cede lo 0,22% e il Ftse 100 di Londra segna un +0,13 …

MERCATI

Borse europee deboli, UBS penalizzata dalla trimestrale

Le tensioni sul mercato dei bond e le indicazioni negative in arrivo dalle trimestrali penalizzano l’avvio di ottava dei listini europei. Peggio del previsto anche l’indice PMI manifatturiero di Eurolandia, …

SEGNO MENO PER I LISTINI

Borse europee deboli in avvio

La settimana comincia in leggero calo per le principali Borse europee, dopo la debole chiusura di Wall Street e della Borsa di Tokyo (indice Nikkei a -0,33%). I primi minuti …