Inflazione Usa: il rialzo della benzina controbilancia il declino dei prezzi

Inviato da Redazione il Mer, 17/11/2010 - 15:48
L'inflazione statunitense ha mostrato ad ottobre un timido progresso dello 0,2%, sotto le attese che indicavano +0,3%, mentre il dato core, che esclude i prezzi di cibo e energia, è rimasto piatto per il terzo mese consecutivo. Dai dati governativi, si può notare che l'impennata del prezzo della benzina (+4,6%) ha controbilanciato un sostanziale declino nelle altre componenti dell'economia a stelle e strisce. La paura della Federal Reserve si chiama quindi "deflazione", un timore alimentato dall'elevato tasso di disoccupazione che da qualche mese sfiora i 10 punti percentuali. Nel dettaglio, i prezzi alimentari sono saliti dello 0,1%, mentre quelli del tabacco hanno mostrato una flessione dello 0,3%, il maggior declino dal maggio 2009. In crescita i prezzi dei trasporti (+1,2%), di riflesso all'aumento dei costi del carburante.
COMMENTA LA NOTIZIA