Inflazione: a gennaio brutte soprese

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La befana a gennaio potrebbe portare ai consumatori italiani prezzi più alti per beni e servizi. Le prime attese sull’inflazione danno infatti un brusco aumento dei prezzi al consumo: cambio di moneta, speculazioni sul gelo e conseguente carenza di alcuni alimenti le cause della fiammata d’inizio anno. Domani usciranno i primi dati; dalle banche poche note positive ed una punta di rassegnazione per un rialzo che potrebbe durare tutto l’anno; se il fenomeno fosse europeo la Bce potrebbe non rivedere più al ribasso i tassi allontanando la ripresa.