1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Inflazione Eurozona: aumento prezzi in gran parte guidato da componenti volatili (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’Eurostat ha confermato il balzo del tasso di inflazione a fine 2016. A dicembre si è infatti attestato all’1,1% su base annua a dicembre, in linea con la stima preliminare e sui massimi da luglio 2013. Esclusi gli elementi più volatili (cibo ed energia), l’inflazione core si è attestata allo 0,9 per cento.
“Gli aumenti dei prezzi sono stati in gran parte guidati da componenti volatili” sottolineano gli esperti di Barclays, con in particolare energia e prezzi degli alimentari freschi in crescita robusta (rispettivamente +2,6% a/a e +2,1% a/a). A livello core, l’aumento è stato guidato da pacchetti vacanza (+2,5% a/a) e tariffe (+2,2% a/a). Invece i prezzi dei beni industriali non energetici sono rimasti invariati per il quarto mese consecutivo a + 0,3% a/a e rimangono sotto i livelli raggiunti a dicembre 2015 quando segnavano un +0,5% a/a.
Barclays ritiene che nell’area dell’euro l’inflazione ha spazio per un ulteriore aumento rispetto ai livelli attuali, ma senza autentici pressioni inflazionistiche di fondo.