Inflazione: Confesercenti, risultato 2006 prevedibile su dinamica prezzi combustibili

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nel mese di dicembre 2006 si registra un andamento tendenziale dell’inflazione, pari all’1,9%, caratterizzato soprattutto dal comparto delle bevande alcoliche ebtabacchi (+5%) e della abitazione, acqua, elettricità e combustibili (+4,7). Si registrano variazioni negative invece nel comparto delle comunicazioni e dei servizi sanitari e spese per la salute. Tra gli aumenti dei prezzi al consumo nel mese di dicembre si segnalano quelli registrati nel comparto alimentare che crescono del + 2,7%. Per Confesercenti si chiude così un anno che complessivamente registra un’accelerazione dei prezzi al consumo del 2,1% contro l’1,9% del 2005. “Si tratta pertanto di un risultato prevedibile, vista la dinamica dei prezzi dei combustibili. Questa spinta verso l’alto – precisa Confesercenti – è stata determinata essenzialmente dal forte rincaro delle materie prime energetiche sui mercati internazionali, che comunque non si è rivelato così intenso quanto l2aumento del prezzo del petrolio avrebbe potuto giustificare”. “In effetti – riprendono all’associazione – la dinamica di alcune componenti di fondo ha attutito l’impatto diretto del rincaro dell’energy. Il comparto del non alimentare per esempio, è rimasto per tutto il 2006 stabile e poco sopra all’1%”.