Inflazione: per Confcommercio è in linea con le oscillazioni registrate nell'area euro -1

Inviato da Redazione il Mer, 31/03/2010 - 15:25
La contenuta crescita dell'inflazione nel mese di marzo riflette gli aumenti delle materie prime petrolifere, conseguenza anche dell'indebolimento dell'euro sui mercati. Questoil commento dell'Ufficio Studi di Confcommercio ai dati diramati oggi dall'Istat. Questa situazione - spiega la nota - ha determinato nei principali paesi dell'area euro un innalzamento del tasso di inflazione: nella UE16 si è passati dallo 0,9% di febbraio all'1,5% di questo mese, in Germania dallo 0,5% all'1,3% ed in Spagna dallo 0,9% all'1,4%.
COMMENTA LA NOTIZIA