I.Net in retromarcia sul Numtel dopo la smentita di Bt

Inviato da Redazione il Mer, 05/01/2005 - 14:09
Quotazione: INET *
I.Net ingrana la retromarcia a Piazza Affari e arretra del 3,65% a 40,30 euro dopo due sedute entusiasmanti che hanno portato ad un guadagno di oltre 10 punti percentuali. I.Net è stata al centro delle attenzioni del mercato nei giorni scorsi sulla volontà attribuita a British Telecom, azionista di maggioranza con il 51% delle azioni, di voler operare una fusione tra I.Net e Albacom, un progetto smentito dalla stessa Bt. Il presidente di I.Net Galimberti ha precisato che la fusione avrebbe senso dal punto di vista industriale ma che la decisione spetta all'azionista di controllo cogliendo l'occasione per sottolineare la presenza di 70 milioni di euro di liquidità nelle casse della società utilizzabili per eventuali acquisizioni o per distribuire un eventuale dividendo agli azionisti.
COMMENTA LA NOTIZIA