Industria e Innovazione: rally del titolo dopo via libera Cda ad accordo di ristrutturazione

QUOTAZIONI Industria e Innovazione
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

+7,77% a 0,2108 euro per il titolo Industria e Innovazione. Il Cda della società ha approvato l’accordo di ristrutturazione del debito al quale aderiranno le banche creditrici Credito Valtellinese, MPS, MPS Capital Services e anche PLC Group Spa, Nelke Srl e Richini Due Srl (società neo-costituita interamente controllata da Industria e Innovazione).

L’accordo prevede un aumento di capitale in denaro in opzione da 3,04 milioni, un aumento di capitale in natura per un valore non inferiore a 40 milioni riservato a PLC Group, la ristrutturazione del “Prestito Obbligazionario Industria e Innovazione 2012-2016”, la ristrutturazione di altri crediti di natura finanziaria chirografaria e quella dell’indebitamento privilegiato e infine la cessione del 100% in Red. Im Srl.

Commenti dei Lettori
News Correlate
BORSA MILANO

Industria e Innovazione: da domani vietati ordini senza limite di prezzo

Da domani sulle azioni ordinarie Industria e Innovazione non sarà consentita l’immissione di ordini senza limite di prezzo. Lo ha annunciato Borsa Italiana in una nota. Le azioni IIN saranno negoziate nel settore I1X del segmento MB1 della piattaforma Millennium. Oggi il titolo è salito del 13,64% a 0,25 euro.

Industria e Innovazione: dimissioni di membri del Cda, convocata l’assemblea

Oggi in occasione del Cda di Industria e Innovazione, i consiglieri Giulio Antonello, Enrico Arona, Roberta Battistin, Michelangelo Canova, Federico Caporale, Gastone Colleoni, Giuseppe Garofano, Francesco La Commare, Eugenio Rocco, Emanuele Rossini, Graziano Gianmichele Visentin hanno rassegnato le dimissioni dalla carica. Lo ha annunciato la società in una nota. “Le dimissioni di detti consiglieri -si […]

Industria e Innovazione: realizzazione di 3 impianti per la produzione di biogas

Oggi Industria e Innovazione ha sottoscritto una lettera di intenti relativa alla realizzazione di tre impianti per la produzione di biogas da biomasse agricole e conseguente cogenerazione di energia elettrica e calore in Provincia di Grosseto. L’accordo è stato siglato con un gruppo di imprenditori locali e prevede un investimento stimabile in 5 milioni di […]