1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Indici Pmi migliori delle stime, borse europee con il segno più

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’ottava dei listini europei inizia con il segno più in scia delle indicazioni in arrivo dagli indici Pmi (Purchasing managers index) di Eurolandia, entrambi migliori delle stime: il dato relativo il manifatturiero è salito a 53,3 punti mentre quello del comparto servizi si è spinto a 53,5 punti.

A Parigi il Cac40 sale dello 0,7%, il tedesco Dax segna un +0,78% e lo spagnolo Ibex avanza dell’1,37%. Piatto l’indice della City, il Ftse100. Sul listino olandese spicca il +4,53% di Philips in scia di una crescita del 14% dell’Ebitda trimestrale e, a Londra, +2,83% di easyJet dopo che UBS (+1,33%) ha migliorato l’outlook.

Nel corso della seconda parte riflettori puntati sul Pmi manifatturiero statunitense che, in versione preliminare, è stimato a 51,6 punti, sostanzialmente in linea con i 51,5 punti precedenti.

Per quanto riguarda le banche centrali, previsti gli interventi di Thomas Jordan e di Stephen Poloz, governatori rispettivamente della Swiss National Bank e della Bank of Canada. Dal fronte Federal Reserve, in calendario i discorsi di William Dudley (Federal Reserve Bank di New York) e di James Bullard (St. Louis).