Indici europei nel rosso, pesa il prezzo del greggio

Inviato da Redazione il Gio, 25/08/2005 - 17:46
Il caro-petrolio mette paura ai mercati dopo aver testato quota 68 dollari-barile, e i listini del vecchio continente hanno infatti chiuso la giornata nel segno rosso. Ormai il target di 70 dollari al barile sembra a portata di mano, anche ben prima della fine dell'anno come inizialmente indicato da alcune banche d'affari. Sul fronte valutario l'euro appare sempre stabile, e poco mosso nei confronti delle altre valute, sul mercato dei cambi. Sui listini si nota una debolezza generalizzata del mercato, anche in settori come quello il incapace di approfittare dei livelli del greggio. Lettera diffusa anche per i titoli del settore tecnologico così come per quello dei titoli telefonici.
Al termine delle contrattazioni il Cac40 di Parigi ha chiuso in ribasso dell'1,04%, il Dax30 di Francoforte ha ceduto l'1,22% mentre l'Aex25 di Amsterdam ha chiuso in flessione dello 0,75%.
COMMENTA LA NOTIZIA