1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Incubo Grecia sulle Borse Ue, Milano cede oltre l’1%. Spread sopra quota 430 punti base

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il fallimento delle trattative in Grecia per formare un Governo capace di rispettare gli impegni presi con la Troika stanno facendo vivere un’altra giornata di passione alle Borse europee. Dopo tre giorni di speranze e trattative sono arrivate le dichiarazioni del leader del Pasok, Evangelos Venizelos, che hanno letteralmente scosso i listini azionari. “Purtroppo la Grecia va verso nuove elezioni per colpa di qualcuno che ha messo i propri interessi politici al di sopra degli interessi della nazione”, ha dichiarato il numero uno del partito socialista.

Il riferimento è senza dubbio rivolto a Syriza, la sinistra radicale accreditata come primo partito alle eventuali nuove elezioni, che con ogni probabilità si terranno alla metà di giugno. L’indice Ftse/Ase 20 della Borsa di Atene, che nel primo pomeriggio mostrava un rialzo di oltre 1 punto percentuale, nel giro di pochi minuti ha virato con decisione al ribasso e in questo momento registra un tonfo di oltre 5 punti percentuali in area 210 punti.

Virata in negativo anche per i principali listini del Vecchio Continente, anche se con cali meno marcati: a Francoforte il Dax cede lo 0,55%, a Parigi il Cac 40 arretra dello 0,20%, a Londra il Ftse 100 lascia sul parterre lo 0,45%, a Madrid segna un ribasso dello 0,95%. La peggiore è Piazza Affari, dove l’indice Ftse Mib cede oltre l’1% in area 13.500 punti, mentre il Ftse All Share arretra dell’1,20% a quota 14.510.

Il mancato accordo in Grecia ha inoltre fatto impennare il future sul Bund tedesco. Il contratto derivato sul Bund decennale quotato sull’Eurex è risalito fino a quota 143,53 punti, vicino ai massimi a 143,69 punti toccati alla vigilia. In rialzo sul secondario lo spread tra il Btp a dieci anni e il Bund, che si attesta a 432 punti base.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse Usa di poco sopra la parità. Seduta da dimenticare per Tiffany

Wall Street in lieve territorio positivo in attesa della pubblicazione dei verbali dell’ultima riunione della Federal Reserve. A poco più di due ore dalla chiusura degli scambi, il Dow Jones sale dello 0,2%, lo S&P segna un +0,07% e il Nasdaq un +0,1…

MERCATI

Borse europee poco mosse. O’Leary ottimista sui conti di Ryanair

Borse europee in sostanziale parità in una seduta povera di spunti. In attesa delle minute dell’ultima riunione della Fed e della riunione dell’Opec, oggi è stata la volta di Mario Draghi che, nel corso di una conferenza, ha rimarcato che il contesto…

SETTORE LUSSO

Tiffany: tonfo del titolo dopo i conti, le vendite deludono

Tonfo del titolo Tiffany a Wall Street. In una seduta intonata al rialzo il titolo del gruppo dei gioielli segna un calo dell’8,7%. A pesare sull’azione le vendite trimestrali, scese su base comparabile del 3% contro l’aspettativa del mercato di un a…

MERCATI

Wall Street: partenza in rialzo, attesa per i verbali Fed

Wall Street ha avviato gli scambi in territorio positivo. L’indice Dow Jones sale dello 0,21%, l’S&P500 guadagna lo 0,18% e il Nasdaq segna un +0,08%. Gli investitori si muovono piuttosto cauti in attesa della pubblicazione dei verbali della Fed, in …

MERCATI

Borse europee poco mosse. Attesa per intervento Draghi e verbali Fed

Prevale l’incertezza in Europa, con i principali listini europei che sono in cerca di una direzione. In questo momento il Ftse 100 sale dello 0,21% a 7500 punti, mentre il Dax e il Cac40 rimangono in territorio negativo rispettivamente a 12647,2 punt…