1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

L’incertezza elettorale non influenza le prospettive del Sedex

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’incertezza su chi guiderà gli Stati Uniti d’America nel prossimo quadriennio, si parla di 11 giorni per decidere chi si aggiudicherà l’Ohio, ancora una volta ago della bilancia con i suoi 20 grandi elettori, non sembra determinare conseguenze negative sulle prospettive del Sedex. A guidare gli scambi sono infatti tre call sull’S&P/Mib. La prima, con oltre 5 milioni di controvalore scambiato è emessa da Goldman Sachs ed ha strike a 30.000 punti con scadenza a marzo 2005. Appaiate ad oltre 2 milioni di controvalore due call di Unicredito con strike a 29.000 e 28.000 punti ed in scadenza rispettivamente a dicembre 2004 e marzo 2005. Sopra il milione di controvalore anche la call 28.500 di Goldman Sachs in scadenza a febbraio 2005 e la prima put, emessa da Unicredito sull’S&P/Mib con strike a 29.000 che presenta però una variazione negativa. Per i covered su azioni da segnalare anche oggi con oltre 1 milione di controvalore la call di Deutsche Bank su Generali con strike a 22 euro e scadenza a marzo 2005.