In diretta dalla City - Rischio "on" e "off" a giorni alterni

Inviato da Redazione il Gio, 09/09/2010 - 09:33

La giornata di ieri e' stata di recupero (tecnico): una giornata di "rischio ON":
 
a) Equity e Commodity in territorio positivo: S&P +0.64%, Euro Stoxx +0.94% (bullish engulfing pattern nel grafico dell'Euro Stoxx: e' un segnale bullish per chi vuole 'credere' all'Analisi Tecnica). Nel mondo
commodity: acquisti su industrial commodities e Ice brent ($78.20/b, +1.30%).
 
b) Us Treasury e Bund, "safe haven assets" per eccellenza, sono (ovviamente) venduti. Continua, invece, la fase di tensione sui Govies dei PIIGS countries:
- il 10Y Greco rende 11.70% (1 mese fa era al 10.17%)
- il 10Y Irlandese rende il 5.90% (1 mese fa era al 5.025%)
- il 10Y portoghese rende il 5.81% (1 mese fa era al 5.00%).
 Il Bund ha rendimenti pari al 2.29% ma tutti condividono "allegramente"
la stessa valuta (l'Euro). Male.
 
c) Nel Forex: Eurusd recupera terreno per poi ridiscendere (in intraday ieri: 1.2764). Cable +0.6% (positivi i dati sul mercato immobiliare in UK!). Nuovo record per Usdjpy (83.35). Il "rischio ON" fa vendere Usd, Jpy e chf.
 
TEMI DELLA GIORNATA
 
a - HF (sotto pressione per produrre risultati) hanno sopratutto paura di perdere soldi. Manca una strategia di medio/lungo termine e ogni giorno e' considerato indipendente dall'altro (rischio "on" o rischio "off"?).
 
b - Se la giornata e' a "rischio ON" si acquistano Eur, Gbp, Corporate bonds, equity e industrial commodity. Altrimenti si preferisce il rifugio del Usd e US Govies. I dati macro (che questa settimana mancano) sono in generale ignorati (la disoccupazione e' un problema che non riguarda i mercati fino soprattutto se la Fed non deve fare qualcosa a riguardo).
 
c - Usdjpy tocca i minimi degli ultimi 15 anni. Rumours di intervento della BOJ.
Per noi non ci sara'. Per queste ragioni:
- Il governo US e' assolutamente contrario a qualunque intervento su FX.
La ragione e' che vuole avere "la mano libera" per poter accusare la Cina di essere l'unico "currency manipulator" (se la BOJ interviene la Cina potra' dire: "non siamo i soli").
- la SNB su CHF ha dimostrato che senza "concertazione" tra diverse banche, gli interventi delle CB sono inutili (se non dannosi).
- anni di deflazione e salari nominali in discesa hanno reso le corporate giapponesi competitive (indipendentemente dal cambio). Quindi anche se JPY si rafforza le "proteste" saranno contenute.
 
d - Continua il clima da panic selling su Govies della periferia europea (i CDS sono vicini ai massimi di tutti i tempi). L'Euro al momento sale o scende seguendo le logiche di "rischio on/off". Ma quanto a lungo?
 
DATI OGGI
BOE manterra' oggi i tassi invariati. Personalmente pensiamo che sia una giornata a rischio "OFF" con Eurusd a 1.2630. La fiducia sull'"engulfing" nel grafico dell'Eurostoxx e' scarsa.


Mr Rosebud
 
Se vuoi commentare l'articolo o approfondire/criticare le tesi esposte scrivi a
commenti@finanza.com. I commenti più interessanti saranno pubblicati e riceveranno risposta compatibilmente con gli impegni professionali di Mr. Rosebud

Da Londra un trader italiano di una banca internazionale, dietro la promessa dell'anonimato, ci guida sui mercati finanziari con il taglio operativo proprio di un professionista della finanza. Per mantenere intatta questa caratteristica si è scelto di non filtrare il commento originale, conservandone quindi anche i tecnicismi.

COMMENTA LA NOTIZIA