1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

In diretta dalla City – probabile crescita economica nel medio/lungo periodo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Da Londra un trader italiano di una banca internazionale, dietro la promessa dell’anonimato, ci guida sui mercati finanziari con il taglio operativo proprio di un professionista della finanza. Per mantenere intatta questa caratteristica si scelto di non filtrare il commento originale, conservandone quindi anche i tecnicismi. Ecco di cosa si parla oggi nelle sale operative della City. Buona lettura



1 – DATI E MERCATI
Equity in discesa ieri (S&P perde in intraday -1.45%, per poi recuperare in chiusura).
ICE Brent -2.75% ($78.90/b).
10Y US a 2.74% (-9bps), 2Y a 0.5130% vicino ai minimi di periodo.
 
Nel forex: acquisti su Usd (Usd index +1.10). Eurusd perde circa il 2% ma Usdjpy -0.90%

Interessante:
a) US Fwd Breakeven 5y/5y (una misura dell’inflazione attesa in US) e’ a 2.41% (circa -30 da inizio anno). I mercati NON sembrano prezzare deflazione in US
b) Lo steepening della curva US rimane elevata (anche se in diminuzione). Allego grafico.
In altre parole, si sconta rallentamento a breve, moderata inflazione ma crescita economica nel medio/lungo.
 
“Evento” della giornata e’ stato il FOMC.
 
2 – La FED ha detto in estrema sintesi due cose:
 
a) la crescita economica in US e’ piu’ “modesta” delle attese (in netto contrasto con il wording di giugno quando ci si riferiva a “moderate pace”).
b) Le cedole dei “mortgage-backed securities” verrano reinvestiti in Treasury (si parla di versione “lite” del Quantitative Easing).
 
Sia a) che b) implicano che i tassi rimarranno bassi a lungo termine (evento Usd-negativo e equity-positivo).
 
La ragione per cui ieri e’ accaduto esattamente il contrario (Usd in crescita e Equity debole) a noi sembra il classico: “comprare sul rumour e vendere sulla news”.
 
3 – E ora che succedera’?
 
A questo punto, (da settembre?) i mercati potrebbero ridiventare di nuovo direzionali (speriamo!). Questo potrebbe succedere nel caso di nuova recessione (probabilita’ al 30%).
 
Nel caso:
a) Eur, secondo noi, si indebolira’, perche’ l’economia europea “reagisce” a quello che succede in US con 3/6 mesi di ritardo;
b) Il Usd rimarra’ debole (Usd index -5%/-10%)?
c) Equity storneranno del 10%?
 
4 – DATI OGGI
Attesa in UK per l’inflation report (evento Gbp-negativo?). Eurusd sembra impostato al ribasso.


Mr.Rosebud
 
Se vuoi commentare l’articolo o approfondire/criticare le tesi esposte scrivi a commenti@finanza.com. I commenti pi interessanti saranno pubblicati e riceveranno risposta compatibilmente con gli impegni professionali di Mr. Rosebud