In diretta dalla City - mercati in attesa dei payrolls Usa

Inviato da Redazione il Ven, 03/09/2010 - 09:23

Da Londra un trader italiano di una banca internazionale, dietro la promessa dell'anonimato, ci guida sui mercati finanziari con il taglio operativo proprio di un professionista della finanza. Per mantenere intatta questa caratteristica si scelto di non filtrare il commento originale, conservandone quindi anche i tecnicismi. Ecco di cosa si parla oggi nelle sale operative della City. Buona lettura

 

1 - DATI E MERCATI
I mercati, come tradizione nel giovedi precedente ai NFP, sono in fase di "attesa":
 
a) Equity positivi ("per inerzia" rispetto all'altro ieri): S&P+0.91%, Euro Stoxx50 Unchanged.
b) Commodity: Ice Brent a $76.47/b (Il Brent e' "trendless" da maggio oramai. Perche' se la "fine del mondo" e' prossima?), CRB avanza di 0.45%. Gold stabile a 1250/oz (ma in uptrend pluriannuale: +421% dal 2000 !!! E' perche' se c'e' deflazione?).
c) Us Treasuries, Bund e Gilt in generale venduti (come sempre nelle giornate di "rischio" on): 10Y US a 2.6160% (+4bps).
d) Forex: Usd e Sterla vendute (Dollar index -0.4%). Eurusd raggiunge in intraday 1.2835 (+0.20%). Vola scende: cheap comprare 25d RR Eurusd.
 
2 - OSSERVAZIONI:
 
1- Al di la dei dati macro e delle varie "profezie di sventura" (inflazione, deflazione, "fine del capitalismo" etc etc???) quello che colpisce e' che gli attori "risk lovers" sono sempre piu' merce rara: i prop traders vengono licenziati, gli HF riducono i flussi, le revenue delle Banche d'Investimento scendono. E' chiaro a tutti che senza "leverage" gli spreads si allargheranno (un po' in tutti i mercati).
 
2 - I tassi sono bassi ovunque (e ci rimarranno per un bel po').
Secondo noi, la ragione di base NON e' la deflazione, ma l'intervento delle Banche Centrali (che minacciano o stanno attuando programmi di QE). Ma con il 10Y Us al 2.6% (cioe' bassissimo), corporates earnings record e cash disponibile per buyback (e dividendi) come si fa ad essere bearish su Equity? Se c'e' deflazione (evento negativo equity) perche' il Fwd 10y breakeven e' al +1.62% e Gold e' ai massimi storici?
 
3 - Eur oramai e' un ibrido "mostruoso": da una parte il vecchio (e sempre piu' forte) Marco Tedesco, dall'altra currencies di Emerging Market (prossimi al fallimento -Grecia per esempio-). Siccome i tassi sono a zero, la correlazione tra Eur e Equity si manterra' elevata. Inoltre l'Eur rimarra' relativamente "sostenuto" NONOSTANTE la Grecia e co. (IRL, Spagna etc).
 
Da qui (secondo noi):
 
- Equity e Eur rimarranno relativamente forti (ma non perche' le economie vanno bene!);
- Un po' in tutti i mercati gli spread sono piu' larghi semplicemente perche' i mercati sono meno profondi.
 
3 - OGGI
Attesa per il dato piu volatile e piu' imprevedibile del mercato: i NFP (consensus -105k) L'idea e' che "uscira' " negativo. Ma il punto oramai non e' la disoccupazione (che rimarra' elevata anche con la ripresa economica) ma il sospetto che i politici US costringano la Fed a perseguire obiettivi in termini di "economia reale" (e non di inflazione).
Secondo noi equity vanno acquistati mentre Eurusd si muovera' in trading range.
 
Mr Rosebud
 
Se vuoi commentare l'articolo o approfondire/criticare le tesi esposte scrivi a
commenti@finanza.com. I commenti più interessanti saranno pubblicati e riceveranno risposta compatibilmente con gli impegni professionali di Mr. Rosebud

COMMENTA LA NOTIZIA