In diretta dalla City - I mercati hanno voglia di crescere

Inviato da Redazione il Gio, 13/05/2010 - 09:26

Da Londra un trader italiano di una banca internazionale, dietro la promessa dell'anonimato, ci guida sui mercati finanziari con il taglio operativo proprio di un professionista della finanza. Per mantenere intatta questa caratteristica si è scelto di non filtrare il commento originale, conservandone quindi anche i tecnicismi. Ecco di cosa si parla oggi nelle sale operative della City. Buona lettura.

1 - DATI E MERCATI
I mercati azionari e delle commodity "avanzano" di nuovo forti:
- S&P +1.37%, Euro Stoxx a +1.24%, Ice Brent +1.25%;
- Volatilita' in discesa un po' per tutte le asset class (Vix index a 25.52, -2.8, Eurusd 1mth atmf a 13.65, -1.4);
- nel Forex prevalgono i carry trades (per esempio: Usdjpy a 93.40, +0.80%);
- vendita di US Treasury e Bund (10y US a 3.5770%, +5 bps).
- Persino l'Eur recupera terreno (1.2670 al momento)
 
La Grecia, il club Med, la "fine" dell'Eur, il default della Spagna sembrano incubi lontani: i mercati hanno voglia di crescere.
 
Non sono mancate le news positive. Per esempio:
 
a - earnings migliori delle attese per ING e AP Moeller-Maersk; b - Il nuovo Governo Uk (Tories e Lib Dem) ha promesso misure per tagliare il deficit fiscale (10 year Gilt -5bps); c - la Spagna sembra determinata ad agire per contenere la crescita dei salari dei dipendenti pubblici.

Ma al di la' della "corteccia superficiale" delle news daily (che sono sempre scontate e in molti casi create ad hoc) ci sono due certezze che secondo noi determineranno i trend di medio:
 
a) I Governi Us, Uk, e un po' tutta l'Europa sono determinati a fare di tutto per sostenere i mercati e tranquillizzare gli investors.
Non si esita a mettere in discussione tabu' super-consolidati (per esempio: l'indipendenza della BCE e la monetizzazione del debito pubblico). Si e' disposti a dimenticare falsi di bilancio decennali e il fatto che alcuni Paesi godono di privilegi assurdi. E' come se ci fosse una enorme "opzione Put" da parte dei Governi e se all'"elicottero" Bernanke si aggiunge quello di Trichet i mercati festeggiano! (ci mancherebbe!)
 
b) I tassi rimarranno bassi per tempo "illimitato". Il che e' una buona notizia per i mercati per due ragioni: da una parte, gli asset esistenti valgono di piu' (il tasso e' sempre a "denominatore"), dall'altra il cash rende zero e si deve comunque investire in qualcosa.
 
Il migliore dei mondi possibili? Secondo noi NO.
 
Non e' bello un mondo in cui chi ha fatto sacrifici (per esempio l'Irlanda, e la Germania) viene "livellato" a chi e' strutturalmente indietro.
Non ci piace un mondo in cui i problemi si risolvono "stampando" moneta e in cui chi ha risparmiato deve pagare per chi ha speso senza criterio.

Forse il Gold (l'unica "vera" moneta), che e' ai massimi, sta li a ricordarci anche questo.

2 - DATI OGGI
Claims in US.
Probabile giornata di consolidamento: Usd e Gold, secondo noi, continueranno ad essere forti (indipendentemente dall'appetito al rischio).

Mr.Rosebud
 
Se vuoi commentare l'articolo o approfondire/criticare le tesi esposte scrivi a  commenti@finanza.com
 
I commenti più interessanti saranno pubblicati e riceveranno risposta compatibilmente con gli impegni professionali di Mr. Rosebud.

COMMENTA LA NOTIZIA